Storie biologiche e relazionali. Le origini della soggettività

Le nuove conquiste delle neuroscienze e i nuovi strumenti per comprendere i fenomeni della mente umana e curarne le fragilità. Sono questi i temi al centro della conferenza internazionale “Storie biologiche e storie relazionali” che si svolgerà a Milano il prossimo 19 maggio.
Organizzato dalla Fondazione Benedetta D’Intino, che si dedica, attraverso l’omonimo centro operativo, alla prevenzione e cura della sofferenza emotiva di bambini e adolescenti e delle loro famiglie, il convegno ha l’obiettivo di esplorare la soggettività nella relazione genitore/bambino tra Neuroscienze e Psicanalisi.

“I grandi progressi tecnologici degli ultimi 25 anni nel campo del neuroimaging e della neurobiologia hanno prodotto una veloce crescita delle neuroscienze, che oggi studiano sperimentalmente ogni aspetto della vita mentale. In connessione con queste conquiste, la psicoterapia psicoanalitica dell’età evolutiva ha sviluppato nuovi strumenti per comprendere i fenomeni della mente umana  e curarne fragilità  e distorsioni” spiega Sara Micotti psicoterapeuta dell’età evolutiva, Direttore Scientifico del Settore Psicoterapia del Centro Benedetta D’Intino Onlus. “Storie biologiche e storie relazionali è un’importante occasione di scambio interprofessionale e interistituzionale per condividere competenze e confrontarsi su situazioni cliniche e tecniche di intervento per la presa in carico precoce di bambini piccoli e famiglie a rischio”.

Interverranno alcuni dei massimi esperti a livello mondiale sui temi trattati e un panel di relatori e contributor che animeranno un ricco programma di seminari a tema.

Tra gli ospiti:
Mark Solms, Presidente della Società di Neuropsicoanalisi (NPSA) che terrà una relazione magistrale introduttiva.
Yoram Yovell della University of Haifa (Chair of Neuropsychology)
Katerina Fotopoulou dello University College London
Antonino Ferro e Anna Nicolò, Past President e Presidente della Società Psicoanalitica Italiana (SPI)

La conferenza “Storie biologiche e storie relazionali” si terrà il prossimo 19 maggio a partire dalle 8.00 presso il Centro Servizi Bezzi in via Massaua 6, Milano.
Il programma con i relatori e le informazioni è disponibile qui

Per iscrizioni www.benedettadintino.it –  infocbdi@benedettadintino.it
La Conferenza prevede il rilascio di crediti ECM
La Fondazione Benedetta D’Intino svolge attività di formazione scientifica e organizza iniziative di raccolta fondi a sostegno del Centro Benedetta D’Intino Onlus. Il Centro si occupa di bambini e adolescenti affetti da disagi psicologici e disabilità comunicative. Certificato ISO 9001 e accreditato da Regione Lombardia come Polo di Neuropsichiatria Infantile, il Centro è composto da un’équipe di professionisti con una formazione specifica e una lunga esperienza nel trattamento di minori con problemi psicologici e disabilità.

Commenti non permessi.